Minimalismo Parliamo di

COME DIVENTARE MINIMALISTA: 30 GIORNI PER INIZIARE

COME DIVENTARE MINIMALISTA

La sfida del minimalismo in 30 giorni ti aiuta a concentrarti sugli aspetti più importanti della tua vita.

In un altro articolo spiego cosa significa essere minimalisti, quali sono le domande che bisogna porsi per pensare come un minimalista e ti aiuto a capire come il minimalismo possa aiutarti ad avere di più possedendo meno. Se non l’hai fatto ti invito ad approfondire l’argomento “Guida allo stile minimalista: come avere di più possedendo di meno” prima di intraprendere la challenge dei 30 giorni .

La mia esperienza con la challenge minimalista

Ho trovato questo challenge davvero utile e alla fine dei 30 giorni mi sono realmente chiesta come mai non l’avessi fatto prima. Personalmente, ho toccato con mano i vantaggi del minimalismo, la mia vita è cambiata drasticamente rendendomi una persona più concreta, ma pur sempre sognatrice.

Cosa significa quello che ho appena scritto? Per anni mi hanno accusata di non avere i piedi per terra, di non essere in grado di portare a compimento, fino alla fine, i miei progetti, di non sentirmi mai contenta di quello che avevo. In effetti, non sentivo che mai nulla fosse abbastanza e questo mi rendeva infelice.

Ho cominciato poi ad avvicinarmi ad uno stile di vita più semplice, ho cominciato a non guardare più programmi televisivi tossici, ho cominciato ad acquistare il mio abbigliamento nei mercatini dell’usato, finché tutto mi ha condotto a conoscere una parola: minimalismo.

Prima della challenge dei 30 giorni però ho creato il mio “strumento” di trasformazone, la mia Vision Board che voglio condividere con te e invitarti a fare altrettanto, a creare la tua Vision Board efficace, prima di iniziare i 30 giorni.

Step by Step: inizia la challenge dei 30 giorni verso il minimalismo

COME DIVENTARE MINIMALISTA

Giorno 1: Elimina vestiti dal tuo guardaroba

Inizia il mese con una buona azione donando i vestiti che non hai mai indossato o che non ti piacciono più. E’ importante indossare ogni giorni capi che ti facciano sentire bella e a tuo agio col tuo corpo. Per cui, elimina quelli che ti danno sensazioni negative e conserva quelli che ti fanno sentire meravigliosa.

Giorno 2: Svuota il contenuto della borsa

Quanti scontrini, cartine di caramelle e spiccioli si sono accumulati dall’ultima ispezione della borsa? Rovesciala e osserva il suo contenuto. Puliscila e butta via le cose inutili. Fai ordine nei tuoi spazi. Pulisci anche il tuo portafoglio da carte fedeltà che non hai mai usato.

Giorno 3: Getta via calzini spaiati e biancheria intima consumata

Non ha senso conservare un reggiseno che noi stesse ci vergognamo di indossare perché il colore è sbiadito, ingiallito e le bretelline sono sfilacciate. Fai ordine anche nel cassetto dove conservi calzini, rammenda quelli bucati se ancora nuovi oppure buttali via.

Giorno 4: Elimina le app inutili sul tuo cellulare

Quanto spazio di archiviazione stai sprecando in app che non ti servono? Quante applicazioni invadono lo sfondo del tuo telefono?

Può sembrare banale, ma il cellulare è l’oggetto che forse userai di più e che merita di essere messo in ordine. Quindi, cancella la cronologia di WhatsApp ed elimina le foto e i video che non ti interessano.

Giorno 5: Elimina le email e cancellati dalle newsletters

Riceviamo ogni giorno tante email e newsletter inutili che riempiono la testa e ci portano a guardare offerte del momento di cui in realtà non abbiamo bisogno. Per me ad esempio è stato miracoloso cancellarmi dalla newsletter di Zalando. Fai ordine nelle cartelle del tuo computer. Elimina ciò che non ti interessa e ordina i file utili.

Giorno 6: Butta via e dona gli oggetti inutili

Butta via e dona gli oggetti inutili, solo quelli che non hanno per te alcun valore, come vecchie bomboniere, soprammobili e così via. Circondati solo di oggetti per te preziosi, sei tu a scegliere quanti e quali.

Giorno 7: Pulisci la dispensa

Liberati di prodotti scaduti e crea nuove ricette con quelli in scadenza per non sprecarli. Mettiti alla prova e fa cose nuove.

Giorno 8: Pulisci il frigorifero e il freezer

Così come per la dispensa, getta via quei vasetti ammuffiti di sottaceti. Lava il vasetto e recuperalo per nuove ricette, come una nutella vegana o un pesto verde, ad esempio.

Giorno 9: Guarda un film e spegni il tuo cellulare

Sembra assurdo, ma guardare un film senza essere distratto dalle notifiche sul telefono è impossibile. Per cui, in questo giorno, regalati il piacere di un bel film senza che niente e nessuno possa disturbarti.

Giorno 10: Butta via i farmaci scaduti

Giorno 11: Fai ordine nella tua scarpiera

Così come per il guardaroba, anche le scarpe si accumulano nel tempo. Per cui, è giunto il momento di eliminare quelle scarpe col tacco scomode che non hai mai indossato, di riparare quelle che invece ancora vuoi tenere con te e donare/buttare le scarpe che non vuoi conservare.

Giorno 12: Make – up

Ho scoperto il piacere di un viso acqua e sapone da quando mi sono avvicinata al minimalismo. E, al momento, uso solo prodotti di make up vegani e cruelty free. Pochi prodotti di bellezza, ma di qualità per la mia pelle e “buoni” per gli animali. Ho eliminato dalla mia pochette dei trucchi tutti quelli ormai scaduti, mascara secchi e ho donato quelli ancora utilizzabili ma di grandi marchi che non volevo più usare per questioni etiche. Adesso è una pochette con prodotti del make up minimal che mi fa sentire bene.

Giorno 13: Fai una passeggiata di 30 minuti all’aria aperta (senza cellulare)

Cammina, guardati intorno, apprezza la natura che ti circonda, riempi i tuoi occhi di bellezza. Respira e rilassati. Va tutto bene. Quel tempo è tuo, senza distrazioni e senza telefono, social e notifiche.

Giorno 14: Prova la pianificazione dei pasti per una settimana

Questa della pianificazione dei pasti è una buona abitudine che mi porto ancora dietro. Pianificando i pasti riesci a seguire un’alimentazione corretta, non ridurti all’ultimo minuti pensando a “cosa mangio oggi?” e inoltre si risparmia davvero tanto denaro.

Ti faccio un esempio, con 500 g di ceci secchi cotti in un giorno io riesco a preparare ben 10 felafel di ceci e due minestre di ceci al curry. Congelo e ho sempre a disposizione un pasto sano, nutriente e caldo al bisogno. Il tutto spendendo solo il tempo di un giorno e il prezzo della confezione dei ceci e qualche spezia.

Giorno 15: Prepara un nuovo piatto vegano

Mettiti alla prova, le ricette dolci o salate sono davvero tante. Ti invito a curiosare nella sezione ricette per trovare qualche idea che fa al caso tuo!

RISOTTO AL TE’ VERDE CON ZUCCHINE PROFUMATE AL LIMONE

Giorno 16: Riprendi una tua vecchia passione

Magari sei brava a disegnare, o a fare fotografie, magari ti piace il cinema o sei brava a fare torte. Qualsiasi vecchia passione tu abbia messo nel cassetto, oggi è il giorno per rispolverarla. Trascorri un’oretta a disegnare, a dipingere o quello che ti piace e poi, quando avrai finito, chiediti: ” come mi sono sentita? quali emozioni ho provato?”

Giorno 17: Valuta e organizza le tue finanze

Prendi carta e penna, o apri un file word o excel sul pc e metti nero su bianco le tue spese. Quanto spendi per il cibo? le bollette? shopping?

Giorno 18: Imposta un budget e rivedi quello attuale

Forse, mettendo nero su bianco quanto spendi ti sarai resa conto che molte uscite sono superflue. Troppe colazioni al bar? Troppi soldi per il cibo spazzatura? Abbonamenti che non usi realmente. Bene, elimina il superfluo. Dai un taglio alle spese inutili e imposta un nuovo budget.

Giorno 19: Crea un conto di risparmio per un obiettivo specifico

Potrà essere sufficiente anche il buon vecchio salvadanaio, un luogo insomma dove potrai mettere da parte il denaro risparmiato, per poi essere speso per un obiettivo specifico che ha valore per te. Per me, un obiettivo specifico che mi accompagna da sempre sono i viaggi.

Berlino, Madrid, Dublino, e i miei adorati boschi sono tutti posti che ho visitato grazie al minimalismo.

Giorno 20: Imposta 3 obiettivi che ti rendono felice

Ad esempio, puoi stabile che in una settimana vuoi fare una passeggiata al parco a contatto con la natura, vuoi fare yoga appena sveglia e vuoi cucinare cibo sano. Sono tre obiettivi settimanali che ti rendono felice? Scrivili e raggiungili. Scegli ciò che per te è importante e ti fa star bene.

Giorno 21: Niente televisione per tutto il giorno

Per molti non è un sacrificio non avere la televisione in casa. Io ad esempio preferisco guardare un film o una serie televisiva su netflix. Ad ogni modo. Scegli come passare il tempo oggi, lascia spenta la tv.

Giorno 22: Scrivi 3 cose per cui sei grato

Per cosa sei grato oggi? C’avevi mai pensato a tutto il bello che ti circonda? Alle persone che hai accanto e a cui sei grata? Oggi è il giorno giusto per dire grazie alle cose belle della tua vita.

Giorno 23: Scrivi 3 cose in cui hai avuto successo ultimamente

Spesso diamo per scontate certe nostre doti e qualità, pensando sia normale. Non è normale invece. Sono tuoi successi e meritano di essere gratificati. Oggi scrivi 3 cose in cui hai avuto successo ultimamente e sii fiera di te stessa.

Giorno 24: Fai una cosa gentile per qualcun altro

Il potere della gentilezza deve riuscire ad essere presente nella nostra quotidianità. Potrà sembrare un gesto forzato questo, oggi, molto probabilmente. Tu provaci e poi pensa a come ti sei sentita dopo aver fatto una cosa gentile per qualcun altro.

Giorno 25: Impara l’arte della to do list

La to do list è una lista di cose da fare quotidiane, in cui ci si appunta (in teoria la sera prima di andare a letto) quello che dobbiamo fare il giorno seguente. Segui queste indicazioni se possono aiutarti:

  1. Cosa devo fare. ( ad esempio Fare la spesa, Pulire il frigo, ecc…)
  2. Quando devo farlo. Associo ad ogni attività una scadenza ed una stima del tempo necessario per completarla.
  3. Dove devo farlo. Casa? In ufficio? Fuori?

La to do list quotidiana ti permette di gestire bene il tempo, ed è considerato un potente strumento per la produttività.

Giorno 26: Identifica i tuoi obiettivi di vita per i prossimi 3 mesi

Ricordi quando ti raccontavo della mia Vision Board e dei benefici che ne ho avuto? Ti dicevo che per me è stato utile realizzare la mia Vision Board, prima della challenge dei 30 giorni, perché in quel collage di immagini erano presenti i miei obiettivi. Riguarda la tua Vision Board, o falla se non l’hai ancora fatta, e poi identifica 3 obiettivi – raggiungibili – nei prossimi 3 mesi.

Ti voglio fare un esempio. Tra i miei obiettivi nella Vision Board c’è quello di viaggiare, di scoprire nuove destinazioni. Magari non sarò in grado di fare un viaggio in tre mesi per varie motivazioni (impegni di lavoro, denaro, e così via) ma potrò però fissare come obiettivo (di breve termine ) quello di risparmiare e mettere da parte metà del denaro sufficiente a prenotare un volo (obiettivo lungo termine). Oppure, in un mese potrei stabilire l’itinerario di viaggio e prendere informazioni su biglietti d’ingresso a musei e trasporti.

Giorno 27: Scegli una nuova abilità da imparare

E’ importante migliorarsi ogni giorno e imparare nuove cose. Le skills sono fondamentali soprattutto nel mondo del lavoro; individua le abilità che possiedi già e quelle che vorresti possedere per avere nuove possibilità lavorative, come ad esempio, imparare a parlare l’inglese in modo fluente.

Giorno 28: Scegli una nuova abilità da imparare e fai il primo passo

Hai individuato l’abilità che ti interessa? Adesso fai il primo passo: informati, scegli l’opzione migliore e comincia!

Giorno 29: Crea uno spazio per il relax

Trova nella ta casa uno spazio in cui concentrarti, leggere, rilassarti. Uno spazio dove ritrovare te stessa. Do averlo individuato, scegli come organizzarlo, la disposizione del tavolino e così via.

Giorno 30: Elimina le relazioni tossiche

E’ un momento tra i più difficili che ti porta alla fine della challenge dei 30 giorni. In questo giorno dovrai pensare non alle cose, ma a quelle relazioni che non apportano alcun valore alla tua vita. Relazioni tossiche, perché non ti permettono di crescere, di essere te stessa, di dare un contributo al tempo che trascorri con loro.

Alla fine di questo mese, avrai raggiunto tanti piccoli obiettivi che ti condurranno a quello più grande, la tua felicità. Porta con te alcuni di questi giorni, anche nei mesi successivi. Io, ad esempio, continuo a sfruttare i vantaggi della to do list e degli obiettivi a breve e lungo termine e della gratitudine.

Potrebbero Interessarti

Non ci sono Commenti

Lascia il tuo commento

Seguimi su Instagram

Virginia - La Mia Tazza Vegana

info@lamiatazzavegana.it

Entra nella Community

Social